Indicatore di tempestività dei pagamenti


Indicatore di tempestività dei pagamenti annuale e trimestrale e ammontare complessivo dei debiti divenuti esigibili e numero delle imprese creditrici ai sensi dell’art. 33 del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i. 
Di seguito vengono pubblicati i seguenti indicatori:

• Indicatore dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazioni professionali e forniture (indicatore annuale di tempestività dei pagamenti);

• Indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti;

• Comunicazioni relative all’ammontare complessivo dei debiti divenuti esigibili e numero delle imprese creditrici ai sensi dell’art. 33 del D.Lgs. 33/2013 e ss.mm. 
 
Il DPCM 22 settembre 2014 (ARTT. 9/10) specifica come calcolare l’indicatore di tempestività dei pagamenti definito in termini di ritardo/anticipo medio di pagamento ponderato in base all’importo delle fatture, per cui il calcolo dello stesso va eseguito inserendo:

al NUMERATORE: la somma dell’importo di ciascuna fattura, pagata nel periodo di riferimento, moltiplicato per i giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura stessa e la data di pagamento ai fornitori.

 – al DENOMINATORE: la somma degli importi di tutte le fatture pagate nel periodo di riferimento. 
 
Un valore positivo dell'indicatore indica che le fatture sono state pagate in media dopo la loro scadenza, diversamente l'indicatore negativo indica che le fatture sono state pagate in media prima della loro scadenza. 


 

Rilevazioni trimestrali anno 2021

Primo trimestre 

 


 
Rilevazioni trimestrali anno 2020 


Rilevazioni annuali - anno 2020